Le strade del vino Puglia racconta “La storia del Cacc’ e Mmitte”

 

 

Oggi ti raccontiamo una storia che affonda le sue radici nel Subappennino Dauno, nel nord della Puglia. E’ la storia del Cacc’e Mmitte, un vino DOC diffuso prevalentemente nel Nord della Puglia. Il suo territorio d’elezione comprende i comuni foggiani di Lucera, Troia e Biccari. La caratteristica principale del territorio intorno a questi comuni è il suolo, originatosi dal sollevamento del fondale marino.

Pertanto quest’area possiede un’alta componente calcarea che la rende particolarmente vocata alla coltivazione della vite. Tra i vitigni che contribuiscono maggiormente alla qualità di questo vino troviamo il Nero di Troia, il vitigno autoctono pugliese allevato nella zona di Foggia e Bari. Tuttavia, sono anche altri i vitigni utilizzati nella produzione del Cacc’e Mmitte. Tra questi, molti sono quelli a bacca rossa, come il Sangiovese, il Montepulciano, la Malvasia nera di Brindisi, e alcuni anche a bacca bianca, come il Bombino Bianco.

Per leggere l’articolo completo clicca qui! 

0
    0
    Il tuo carrello è vuotoContinua lo shopping